pilotare un relè con integrato CMOS

salve volevo sapere se potevo pilotare un rel=E8 utilizzando l'integrato CMOS oppure se l'integrato brucia perch=E8 assorbe troppa corrente?

ciao christian

formatting link

Reply to
chrigos
Loading thread data ...

snipped-for-privacy@tiscali.it ha scritto:

Aiuterebbe molto sapere: Che integrato? Con quale relay? Con quale tensione e corrente?

Giuliano

--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito 
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse@newsland.it
 Click to see the full signature
Reply to
JUL
*salve volevo sapere se potevo pilotare un relè utilizzando l'integrato CMOS oppure se l'integrato brucia perchè assorbe troppa corrente?*

in generale la risposta è NO, non puoi farlo direttamente... l'integrato non brucia nel senso che va in fiamme però distruggi lo stadio di uscita perchè gli chiedi troppa corrente... e poi c'è il problema che il relay è un carico induttivo che genera extra-tensioni e queste potrebbero danneggiare il chip stesso

rispondi alle domande che ti ha giustamente fatto JUL poi procediamo

-ice-

Reply to
ice

i dati relativi all'integrato e al rel=E8 non li ho a portata di mano, nei prossimi giorni ve li faccio avere. ma esiste qualche modo per pilotare un microrel=E8: quelli usati nelle schede elettroniche per capirci, senza bruciare o danneggiare l'integrato CMOS?

formatting link

Reply to
chrigos

i dati relativi all'integrato e al rel=E8 non li ho a portata di mano, nei prossimi giorni ve li faccio avere. ma esiste qualche modo per pilotare un microrel=E8: quelli usati nelle schede elettroniche per capirci, senza bruciare o danneggiare l'integrato CMOS?

formatting link

Reply to
chrigos

interporre un transistor NPN collegato ad emettitore comune tra l'uscita dell'integrato ed il rele ( che fara' da carico di collettore ), inoltre bisogna pilotare la base del transistor con un partitore di tensione

il dimensionamento esatto dei vari componenti va fatto poi in base al rele usato ed alle tensioni in gioco

in alternativa se i rele da pilotare fossero piu' di un paio sono utili gli integrati della serie ULN200x o ULN280x

Reply to
mmm

snipped-for-privacy@tiscali.it ha scritto:

Purtroppo la mia sfera di cristallo è fuori uso. Quando avrai i dati ne potremo riparlare.

Ciao. Giuliano

--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito 
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse@newsland.it
 Click to see the full signature
Reply to
JUL
9:06 Il 08 Feb 2007, 21:09, chrigos[..] ha scritto:

- Sì, rispettando le seguenti condizioni -> 1) scegliendo un cmos con uscita ad alta corrente -> 2) collegando il relé fra l'uscita e il positivo d'alimentazione (la maggiore corrente la fornisce l'uscita del livello zero) -> 3) collegando più porte logiche in parallelo -> 4) scegliendo un relé che richieda corrente adeguatamente bassa (esempio : al massimo 50 milliamper, cioè 240 ohm, su 12 volt)

- Non si brucia, limita automaticamente la corrente poiché è caratteristica intrinseca del fet d'uscita aumentare la sua resistenza

-*_ uniposta(at)yahoo.it -*_ uniposta(at)gmail.com

-------------------------------- Inviato via

formatting link

Reply to
uniposta

alta? alta quanto???

ok... però in questa configurazione quando togli corrente alla bobina che succede? succede che distruggi la porta del CMOS a causa dell'extra-tensione e della bassa impedenza che questa offre verso massa

ok

quindi in pratica con un IC in tecnologia CMOS posso pilotare qualsiasi carico con qualsiasi corrente... alla peggio la porta va in protezione e non succede nulla?

-ice-

Reply to
ice
15:35 gif+fidocad dom 11 feb 2007, 13:49, ice 1@2 ha scritto:

- Che cavolo di domanda... alta quanto ti serve, leggi le specifiche del cmos sul datasheet del costruttore

- era sottinteso che ci va il solito diodo di ricircolo, si fa anche per i transistor (vedi lo schema qui alcune righe più avanti)

- ok mica tanto, sei un rompipalle, non potevi contare fino a 10 e fermarti a riflettere, prima di postare?

- in poche parole, sì

- Segue schema gif e fidocad (e in coda, il solito foto-ristoro) --- segue schema gif e fidocad --- - foto-link schema .gif (2 versioni dello stesso):

formatting link
formatting link
(clicca sull'immagine o sull'icona per espandere/restringere) --- schema fidocad - non copiare questa riga --- attenzione: le righe troppo lunghe che vengono spezzate dal news-server e non si ricompongono da sole, dovranno essere ricomposte manualmente (incollando temporaneamente in Blocco Note o nel form di risposta del newsgroup) prima di incollare definitivamente il tutto in fidocad Nuovo Documento per la visualizzazione dello schema --- [FIDOCAD] LI 280 175 280 125 LI 300 175 300 125 SA 280 160 SA 280 140 SA 300 140 SA 300 160 LI 265 150 280 150 MC 340 110 0 0 830 MC 325 125 3 0 200 LI 325 110 340 110 LI 325 125 340 125 LI 340 95 340 110 LI 340 150 340 125 LI 300 150 340 150 SA 300 150 SA 340 125 SA 340 110 TY 345 105 7 4 0 3 0 * RELE' 12v TY 345 125 7 4 0 3 0 * < 50 mA TY 345 130 7 4 0 3 0 * > 240 ohm SA 280 150 TY 115 95 5 3 0 3 0 Lucida++Console PIN 14 TY 115 200 5 3 0 3 0 Lucida++Console PIN 7 LI 110 95 105 95 LI 110 205 105 205 MC 105 95 2 0 010 MC 105 205 2 0 020 LI 135 105 140 95 LI 135 205 140 195 LI 110 95 110 105 LI 110 95 115 90 LI 140 95 140 90 LI 115 90 140 90 LI 110 105 135 105 LI 135 205 135 210 LI 110 205 115 210 LI 110 205 115 195 LI 115 195 140 195 LI 115 210 135 210 TY 75 95 7 4 0 3 0 Lucida++Console +12v MC 85 200 0 0 045 TY 305 105 5 3 0 1 0 Lucida++Console 1N4001 EV 275 215 270 215 TY 310 155 7 4 0 3 0 * La maggiore corrente d'uscita TY 310 160 7 4 0 3 0 * il cmos ce l'ha sulla sezione TY 310 165 7 4 0 3 0 * negativa (livello logico zero), TY 310 170 7 4 0 3 0 * e per questo motivo il relé va TY 315 175 7 4 0 3 0 * collegato tra l'uscita e il TY 320 180 7 4 0 3 0 * positivo d'alimentazione. MC 105 140 0 0 745 LI 105 140 105 125 LI 125 140 120 125 MC 135 140 0 0 745 MC 165 140 0 0 745 LI 135 140 135 125 LI 155 140 150 125 LI 165 140 165 125 LI 185 140 180 125 MC 150 155 0 0 745 MC 120 155 0 0 745 MC 90 155 0 0 745 LI 90 155 90 170 LI 110 155 105 170 LI 120 155 120 170 LI 140 155 135 170 LI 150 155 150 170 LI 170 155 165 170 LI 85 120 95 120 LI 100 120 110 120 LI 115 120 125 120 LI 130 120 140 120 LI 145 120 155 120 LI 160 120 170 120 LI 175 120 185 120 LI 85 175 95 175 LI 100 175 110 175 LI 115 175 125 175 LI 130 175 140 175 LI 145 175 155 175 LI 160 175 170 175 LI 175 175 185 175 LI 80 125 190 125 LI 80 170 190 170 LI 80 125 80 170 LI 190 125 190 170 LI 80 145 85 145 LI 80 150 85 150 LI 85 145 85 150 LI 100 120 100 125 LI 110 120 110 125 LI 115 120 115 125 LI 125 120 125 125 LI 130 120 130 125 LI 140 120 140 125 LI 145 120 145 125 LI 155 120 155 125 LI 160 120 160 125 LI 170 120 170 125 LI 175 120 175 125 LI 185 120 185 125 LI 85 175 85 170 LI 95 175 95 170 LI 100 175 100 170 LI 110 175 110 170 LI 115 175 115 170 LI 125 175 125 170 LI 130 175 130 170 LI 140 175 140 170 LI 145 175 145 170 LI 155 175 155 170 LI 160 175 160 170 LI 170 175 170 170 TY 100 120 5 3 0 3 0 * 13 TY 115 120 5 3 0 3 0 * 12 TY 130 120 5 3 0 3 0 * 11 TY 145 120 5 3 0 3 0 * 10 TY 175 170 5 3 0 3 0 * GND TY 85 120 5 3 0 3 0 * Vcc TY 160 120 5 3 0 3 0 * 9 TY 175 120 5 3 0 3 0 * 8 TY 160 170 5 3 0 3 0 * 6 TY 145 170 5 3 0 3 0 * 5 TY 130 170 5 3 0 3 0 * 4 TY 115 170 5 3 0 3 0 * 3 TY 100 170 5 3 0 3 0 * 2 TY 85 170 5 3 0 3 0 * 1 TY 85 125 5 3 0 3 0 * + TY 80 135 5 3 0 3 0 * 40106 TY 80 140 5 3 0 3 0 * 14106 LI 85 130 95 130 LI 85 130 85 120 LI 95 130 95 120 LI 185 175 185 160 LI 175 175 175 160 LI 175 160 185 160 TY 175 165 5 3 0 3 0 * - TY 175 160 5 3 0 3 0 * _ MC 245 140 1 0 745 MC 225 160 3 0 745 LI 140 95 340 95 LI 135 205 290 205 LI 290 95 290 115 LI 290 185 290 205 SA 290 95 TY 80 70 7 4 0 3 0 * in questo esempio ipotetico, per il relé vengono utilizzate 4 porte su 6 TY 80 75 7 4 0 3 0 * (si potranno aggiungere anche le rimanenti 2, se non servono ad altro) MC 280 125 0 0 745 MC 280 140 0 0 745 MC 280 160 0 0 745 MC 280 175 0 0 745 --- fine del fidocad - non copiare questa riga e quelle sottostanti - copia il testo fidocad e incollalo in fidocad nuovo documento --- --- segue in chiusura : divagazione foto-ristoro --- "seems better but means nothing, you like it and i start laughing" era la scritta di un cartellone sul lato sud (verso le vie Sostegno-Zara-Sardegna) del sottopasso ferroviario di via Corsica a Brescia, rimasto li' molti mesi del 2006 ed infine tolto, passato settembre. Ecco qualche riga qui sotto una foto di fine agosto (due versioni dello stesso foto-link imageshack):
formatting link
formatting link
(clicca sull'immagine o sull'icona per espandere/restringere) -*_
uniposta(at)yahoo.it -*_ uniposta(at)gmail.com

-------------------------------- Inviato via

formatting link

Reply to
uniposta

allora visto che tu sai tutto dimmi che CMOS mi serve per pilotare un carico da 4ohm e 200A

qui il problema è che il tizio chiede delle cose senza dare specifiche, dati, info utili e quant'altro... se non gli dici di mettere il diodo quello non lo mette, ti pare?

perchè devi offendere la gente? magari tu potevi contare fino a 10 prima di dare risposte che lasciano il tempo che trovano... "uscita ad alta corrente", "alta quanto ti serve", ecc...

bene, ho imparato una cosa nuova

-ice-

Reply to
ice
17:29 mini-correzione - dom 11 Feb 2007, 15:35, avevo scritto:
[......]

- "la sua" nel senso di "la propria" ... [.......] - foto-link schema .gif (2 versioni dello stesso):

formatting link
formatting link
(clicca sull'immagine o sull'icona per espandere/restringere) -*_ uniposta(at)yahoo.it -*_ uniposta(at)gmail.com

-------------------------------- Inviato via

formatting link

Reply to
uniposta
17:51

- ice ha scritto:

- Ah, ma allora lo fai apposta per rompere... ce l'avevo la sensazione, dovevo darle ascolto

- Qui siamo in un newsgroup pieno di tipetti ansiosi di buttarsi a correggere o precisare questo e quello, in special modo quando sono cose semplici comuni e ovvie come quella del diodo di ricircolo. E siccome non si pu=F2 sapere a priori quali e quante cose ovvie uno non sa, io non sto a scrivere l'elenco di tutte le varie ed eventuali

- Forse perch=E9 in questo caso "la gente" ha rotto apposta le palle per farsi rispondere male

- Vengono cos=EC chiamate quelle porte logiche

- Se vuoi far l'originale e l'eccentrico, scegline una dalla corrente alta quanto non ti serve

- e io ho lavorato e perso tempo ancora per la minchia. Se insisterai, ti metter=F2 nel killfile che non ho

-*_ uniposta(at)yahoo.it -*_ uniposta(at)gmail.com

Reply to
uniposta

Il giorno Sun, 11 Feb 2007 08:06:24 GMT, snipped-for-privacy@nelmessaggio.it (uniposta) ha scritto:

Ti riferisci al CD4049 o a qualche HC?

Su questo ho qualche dubbio.

E' vero che la corrente arriva a un massimo perchè è limitata dalla resistenza interna, ma la tensione che cade su questa resistenza moltiplicata per la corrente erogata significa che il mos dissiperà una potenza, quindi si riscalderà.

E' vero anche che la resistenza dei mos aumenta con la temperatura quindi la corrente erogata tende a ridursi con il riscaldamento, ma in ogni caso se superi la potenza massima dissipabile dall'integrato, cioè l'intergrato non riesce a smaltire il calore prodotto, questo inesorabilmente prima o poi fumerà.

-- ciao Stefano

Reply to
SB

uniposta ha scritto:

Tanto per curiosità: Come mai gli rispondi "mica tanto" se poi la tua soluzione prevede proprio quattro porte in parallelo? Che comunque sono assolutamente insufficienti. Un 40106 sopporta, a 25°C e

12v, una corrente tipica di 3-4mA. Arriva a 8mA per inverter solo a 15V. E le correnti sopportate sono identiche sia come "sink" che come "source".

Ciao. Giuliano

--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito 
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse@newsland.it
 Click to see the full signature
Reply to
JUL
  • - Ah, ma allora lo fai apposta per rompere... ce l'avevo la sensazione, dovevo darle ascolto* no, non lo faccio per rompere... lo faccio per farti capire che un'affermazione del tipo "con le porte cmos posso erogare qualsiasi corrente tanto alla peggio vanno in protezione e l'IC è salvo" è fuori dal mondo... tu non consideri, ad esempio, che all'aumentare della temperatura di giunzione la corrente si cala ma la potenza attiva da dissipare mica svanisce nel nulla... leggi un po' il datasheet di qualche cmos e poi dimmi quanti mW può reggere il package... i 200A, come chiunque avrà inteso, erano un'esagerazione per dire che la tua affermazione ha grossi ilimiti

  • cose semplici comuni e ovvie come quella del diodo di ricircolo. E* per me, come per te e per molti altri qui questa è di certo un'ovvietà... quando però rispondi a qualcuno che da come ha posto il quesito capisci subito che di elettronica FORSE non se ne intende tantissimo... magari è il caso di esplicitare certi accorgimenti. Poi se lui lo sapeva già allora tanto meglio...

  • siccome non si può sapere a priori quali e quante cose ovvie uno non sa, io non sto a scrivere l'elenco di tutte le varie ed eventuali* quello che è ovvio per te potrebbe non esserlo per qualcun altro...

  • - Forse perché in questo caso "la gente" ha rotto apposta le palle per farsi rispondere male* certo, con questa scusa qui tu investi la vecchietta per strada perchè lei ha attraversato apposta in quel momento lì per farsi investire? non ti pare di esagerare un po'?
  • - Vengono così chiamate quelle porte logiche* se parliamo di fan-out... non di carichi a piacere (relay)
  • - Se vuoi far l'originale e l'eccentrico, scegline una dalla corrente alta quanto non ti serve* guarda che l'affermazione "alta quanto ti serve" l'ho presa dal tuo post appena sopra! LOL
  • - e io ho lavorato e perso tempo ancora per la minchia.* mi spiace per te ma qui regna lo spirito altruista...
  • Se insisterai, ti metterò nel killfile che non ho* oh che paura...

-ice-

Reply to
ice
13:59 lun 11 Feb 2007, 18:53, julcat[..] (JUL) ha scritto:
[quote] [...........]

- Ti stai confondendo con qualche altra tabella, l'uscita negativa del 40106 sopporta molto di più. E comunque ascolta... il relé in questione con 4 porte lo pilota senza problemi e l'integrato rimane freddo, il che mi sembra chiuda tutte le chiacchiere.

- Spero in un addio, io non voglio dissipare la mia vita in questo modo (ma voi continuate pure tra di voi, e divertitevi) (e passa parola, non voglio rispondere uno per uno a ruota a tutti i petulanti senza passatempi migliori e senza ragazza) -*_ uniposta(at)yahoo.it -*_ uniposta(at)gmail.com

-------------------------------- Inviato via

formatting link

Reply to
uniposta

ElectronDepot website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.