circuito desolfatore

Do you have a question? Post it now! No Registration Necessary

Translate This Thread From Italian to

Threaded View
salve
volevo provare a montare ed usare un circuito per de solfatare una

renderla piu efficiente.tipo:
https://www.energialternativa.info/Public/NewForum/Discussione.php?273042
31&1
ma questi circuiti proposti in diverse versioni sono efficaci?oppure
sono i soliti accrocchi che non servono a nulla....qualcuno ha provato
a farlo e a verificare l'efficacia?
grazie 1000


Re: circuito desolfatore
Il 21/11/2019 12:25, emilio ha scritto:
Quoted text here. Click to load it

Quoted text here. Click to load it

Realizzato anni fa quello schema, oscilla genera gli spyke ma in pratica  
non ci fai un cavolo.

Re: circuito desolfatore
El_Ciula ha scritto:
Quoted text here. Click to load it

Quoted text here. Click to load it
04231&1  
Quoted text here. Click to load it

a  
Quoted text here. Click to load it

era quello che temevo...se  si potesse "desolfatare" le batterie nessuno
le getterebbe o quantomeno tanti le "recupererebbero"


Re: circuito desolfatore
Il 22/11/2019 12:11, emilio ha scritto:


Quoted text here. Click to load it

Ora non so se apparati professionali con potenze o funzionamento diversi  
possano avere un senso ma non su batterie come le intendiamo noi ma su  
celle per accumulo di potenza.

Re: circuito desolfatore
emilio wrote:
Quoted text here. Click to load it


Avevo dimenticato di inviare la mia risposta. Quando ho risposto eri  
l'unico.
Al contrario del Ciula, io ho qualche esperimento e qualche lettura in  
piu'.
Ribadisco: non inverti l'entropia e gli elementi sbriciolati... non  
tornano integri.
La piastra positiva della batteria, quando la carichi, un po' si consuma.  
Quanto poco o molto, dipende da come la carichi. Puoi caricarla bene e si  
consuma "poco"... o caricarla male e si consuma "di piu'". Se non la  
carichi, invece, tende a solfatare (Buchmann, nel suo libro Batteries in a  
portable world, dice che si "balla su di una punta di spillo").

BTW, stamattina vedo arrivare un oggetto (ve', il caso).

https://www.aliexpress.com/item/32869229600.html

Mi piaceva per via del display e dei morsetti. Ad occhio, e' un basic  
pulser. Cavi sottili, tempo permettendo li sostituisco.
Mi e' appena arrivato, quindi non so una sega se e' buono o perculante  
(non mi piacciono i 2A di picco. Sul forum che ho indicato, parlano di 30A  
di picco tanto per cominciare, fino ad arrivare a 100)... comunque vedo  
che il venditore ha una certa specializzazione in desolfatazione.

https://www.aliexpress.com/store/group/battery-desulfator/927312_253470757.html

Hope it helps


Fabrizio



Re: circuito desolfatore
emilio wrote:
Quoted text here. Click to load it

Quoted text here. Click to load it

Insomma, un "basic pulser". Un classicissimo.

Quoted text here. Click to load it

Buona domanda. E' una specie di formula magica: tu attacci il piu' col  
piu' ed il meno col meno, mantieni la batteria inc arica... e lui, resta  
di stucco...

Cosi' sembra una perculata. Cominciamo dalle basi.

https://www.tapatalk.com/groups/leadacidbatterydesulfation/newbies-start-here-f1/

Detto in breve, il principio sembra solito, TUTTAVIA:
1) Non si inverte l'entropia. Guarda gli elementi. Sono sbriciolati?  
Niente in questo mondo materiale puo' farli ritornare integri.
Presentano evidenti solfatazioni (ovvero, sono "bianchi")? Allora qualcosa  
si puo' fare.

2) Non devi fare errori marchiani.
Un classico, che ti appare evidente se leggi con attenzione il link che ti  
ho dato, e' che, per una decente desolfatazione, devono esserci impulsi  
"brevi" ed "intensi". I desolfatatori piu' efficaci arrivano ad impulsi di  
100A per una sessantina di microsecondi.
Ovvio quindi pensare che 100A, se attacchi in modo precario due  
coccodrillini con filini sottili sottili... non ci saranno MAI.
Quindi, appena ti arriva da aliexpress il desolfatatore da sette euro gia'  
montato, dissalda quei filini del piffero e mettigli su qualcosa da 4 mmq  
e poi morsetti e bulloni ben serrati. Poi si potrebbe guardare con  
l'oscilloscopio come cacchio funziona. Io non so se comprarlo, 'sto  
oscilloscopio, per l'attivita' che fo.

Ma perche' cercare i componenti, quando puoi trovarli gia' fatti?
Basic pulser:   https://www.aliexpress.com/item/32274107267.html
Oppure (carini i coccodrillini)  
https://www.aliexpress.com/item/32295560968.html
Come minimo io gli sostituirei i cavi, magari saldando la treccia sullo  
stampato fino ai capi della bobina. Capicorda ad anello e bulloni ben  
stretti. Se ti servono i terminali tondi per le batterie... Aliexpress e'  
sempre da quella parte. :-P

Non ho (ancora) trovato i desolfatatori ad alta corrente, quelli indicati  
nel forum su tapatalk. Sarei orfano di courtiestown.

Quoted text here. Click to load it

Le batterie da 7Ah al gel da antifurto sono impossibili da recuperare.  
Nessuno c'e' mai riuscito.
Anche quelle da auto, a causa della loro costruzione (piastre molto  
sottili), e' piu' facile che siano da buttare. Utile farlo in maniera  
"preventiva", dicono.

Ma il vero successo che ho avuto, e' stato in due batterie da trazione  
pesante (150 Ah, 42 kg, piastre positive tubolari).
Mi avevano detto che non riuscivano a completare il lavoro... beh, ho  
attaccato il desolfatatore "high current" che avevo preso (purtroppo il  
sito courtiestown non e' piu' attivo, quindi non saprei dove consigliarti)  
e lasciato in "frittura" per settimane con il pericoloso "poor man  
charger" come alimentatore prima una batteria, poi l'altra.

Gia' dopo la prima settimana, mi e' stato detto che riuscivano a finire il  
lavoro ed avanzava pure energia; e' il mio miglior successo raggiunto col  
desolfatatore.
Le suddette batterie sono "vissute" circa sette anni. Poi, visto che la  
piastra positiva, pur se tubolare, si consuma... alla fine gli elementi  
sono schiantati durante l'ultima carica.


Fabrizio



Site Timeline