Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema? - Page 6

Do you have a question? Post it now! No Registration Necessary

Translate This Thread From Italian to

Threaded View
Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it
di

Grazie comunque.

Stefano



Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?


Quoted text here. Click to load it


E' il solito discorso del "far field" e "near field".
Il rapporto E/H37%7ohm nello spazio libero vale per l'onda piana in campo
lontano. In "near field" le cose sono diverse, l'impedenza dell'onda
(rapporto E/H) varia con la posizione e dipende dalla sorgente.

Oltre alla bibliografia che ti ha segnalato Franco, prova a dare un
occhiata a questi siti, in particolare troverai un _grafico_ (Z vs d)
piuttosto esplicativo.

http://www.rfdevices.co.uk/RF00002.htm
http://www.ce-mag.com/99ARG/Bjorklof137.html
http://www.iea.lth.se/mek/lectures/Laws%20and%20standards%20EMC.pdf
http://www.conformity.com/0102reflections.html
http://www.sm.luth.se/~urban/master/Theory/3.html


Ciao

AleX

Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Grazie.

Ciao

Stefano



Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?
On Sun, 28 Sep 2003 01:13:56 GMT, AleX


Quoted text here. Click to load it

quello che ha detto e' quasi giusto: i campi di entrambi i fili della
linea tendono ad elidersi. Non si elidono completamente , rimane
sempre un residuo, ma formalmente lui ha ragione.

Ti prego di rivedere l'esame di campi elettromagnetici  e se possibile
anche quello di compatibilita elettromagnetica.

Quoted text here. Click to load it

in un certo senso avete torto e ragione tutti e due, ma la maggior
parte della ragione non sta da te (fortunatamente, altrimenti molti
dispositivi smetterebbero di funzionare bene).


Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Con questa frase hai risposto a me.

Il campo magnetico prodotto da una spira(che è esattamente il percorso
chiuso di cui si parla) non si *cancella* da nessuna parte, altrimenti
non avresti nemmeno le elettrocalamite ed altri dispositivi utili.

Quoted text here. Click to load it

Qui hai risposto a lui. Rileggi meglio quanto ho scritto io e quanto ha
scritto lui.

Ciao

Stefano




Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?


Quoted text here. Click to load it

La sovrapposizione dei campi dei due fili appaiati pero' si. E sai
perche'?

Perche' la linea bifilare e' una spira di area quasi nulla. Sei fili
fossero distanziati e l'area della spira fosse non trascurabile
avresti ragione. Ma cosi non e'.
 




Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Concordo.

AleX  

Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Vedi risposta precedente.



Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Ma hai mai costruito un impianto elettrico?
I fili sono tutt'altro che vicini.
In un semplice impianto di interruzione hai il filo di fase che va
all'interruttore che si trova a metri di distanza dal carico, esce
dall'interruttore,
va all carico, e da lì fa un breve tratto in mezzo ad altri fili che spesso
sono mezzi attorcigliati e si collega al neutro. Ti sembra una linea
bifilare??



Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?


Quoted text here. Click to load it

sono ingegnere elettronico, ho gia smanettato con il mio impianto, e
posso dirti che anche se i fili sono distanziati di 1 o 2 centimetri
il loro effetto dal punto di vista del campo magnetico vicino e'
irrilevante.

La differenza e' che non ho bisogno di fare l'elettricista per poter
predire cosa accadra'..

Quoted text here. Click to load it

Se ti riferisci agli interruttori che comandano i rele', normalmente
non ci passa corrente (passa solo nei momenti in cui li premi) quindi
il loro effetto e' nullo nel 99.999% del tempo circa. Il contatto
totale dura meno di un secondo al giorno in media.

Questo mi basta per dire che la questione e' irrilevante.

Punto 2): se invece che interrutorri fossero deviatori, l'elettricista
che crea un spira di qualche metro di diametro sui suddetti e' un vero
__idiota__ a cui dovrebbero togliere il diritto di certificare
impianti.

Quoted text here. Click to load it

premesso che a 50Hz e' meglio parlare di spira piuttosto che di linea
bifilare (la linea e' troppo breve), e' sufficiente che la fase passi
ragionevolmente vicina alla sua massa per poter dire che il suo campo
magnetico e' quasi del tutto irrilevante.




Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Dovresti farlo l'elettricista per capire che ci sono metri di distanza tra
gli organi di comando e gli utilizzatori

Quoted text here. Click to load it

Mi riferisco agli impianti di interruzione, cioè quello che ho detto.
Che non c'entra nulla con i relè.

Quoted text here. Click to load it

Dirti di andare a studiare un impianto di deviazione (che ricordo permette
di accendere e spegnere
un carico da due punti diversi) sarebbe il minimo.

Quoted text here. Click to load it
spesso

Infatti non è così. Se fosse così avresti l'interruttore (o l'organo di
comando) in una scatola di derivazione.




Re: Disgiuntore o Bioswitch .....esiste uno schema?

Quoted text here. Click to load it

Non deve mica scorrere solo nel cavo, vedi corrente di spostamento.

Quoted text here. Click to load it

C'è in quanto esiste pur sempre una *minima* propagazione per le tensioni in
gioco.
Se vai sotto una linea ad alta tensione
cambia *tutto*.

Visto che però in genere i conduttori con pure murati trovo difficile
pensare che il campo elettromagnetico sia
dannoso per l'uomo.

Quoted text here. Click to load it

Se è possibile eviterei anche il Phon.



Site Timeline